L’AGCM accetta gli impegni di Net Service

Provvedimento Net Service

Nella riunione dello scorso 18 gennaio, l’AGCM ha reso obbligatori i tre impegni presentati dalla società Net Service spa nel procedimento per le presunte condotte anticoncorrenziali, di abuso di posizione dominante e violazione degli obblighi di separazione societaria, avviato dall’Antitrust.

Gli impegni, che hanno incontrato il generale favore dei partecipanti al market test, sono stati infatti ritenuti idonei a risolvere le criticità connesse al vantaggio informativo a favore della Net Service dovuto alla posizione dominante detenuta nel mercato a monte dei sistemi informatici di base per lo sviluppo e il funzionamento del PCT (dove la stessa opera in esclusiva in forza degli affidamenti ottenuti, rinnovati nel tempo e ancora in essere).

Con l’impegno n. 1, la Società si impegna a realizzare una riorganizzazione aziendale che comporti una forma di separazione verticale di tipo funzionale e fisica; con l’impegno n. 2, la Società si impegna a creare un blog del PCT in cui cui tutti i soggetti attivi nel processo civile telematico possano interloquire tra loro e ciascuno con la Net Service PA (area aziendale nata in virtù dell’impegno n. 1) e, con l’impegno n. 3, la Società si impegna infine a predisporre documentazione di reportistica in ordine alle attività svolte dal blog che evidenzi le eventuali criticità segnalate dal mercato in un’ottica di trasparenza.

Si è così conclusa l’istruttoria avviata a maggio 2016.