L’INPS può rettificare le pensioni, ma non recuperare le somme già corrisposte

La Cassazione, con sentenza n. 482/2017, ha finalmente chiarito che l’INPS non può pretendere la restituzione delle pensione maggiorate corrisposte ai pensionati. La Suprema Corte autorizza l’ente erogatore a rettificare in ogni momento qualsivoglia errore commesso in sede di attribuzione o erogazione della pensione, senza tuttavia ammettere il recupero delle somme già corrisposte. Infatti, il recupero di dette somme è ammissibile solo se causato dal dolo del beneficiario della pensione.